Vai ai contenuti

Dosaggi, come scegliere e somministrare i rimedi

Fiori di Bach appunti


Tintura madre : è l'acqua dei fiori con metà brandy
Stock : è la bottiglietta esclusivamente di brandy a cui si aggiungono 2 gc di tintura madre del fiore scelto. (30 ml.)
Boccetta cura
: riempire una boccetta da 30 ml. fino a 3 quarti d'acqua ed 1 quarto di brandy (per la conservazione) circa un cucchiaino; aggiungere 2 gocce per ogni fiore scelto.

Bach scriveva così riferendosi alla boccetta di cura:
"Questa bottiglietta viene usata per somministrare le dosi; poche gocce assunte insieme a un po' d'acqua, di latte, o nel modo più coveniente, è tutto ciò che è necessario."

Bach scriveva così:
"Talvolta sono necessari più di un rimedio, in quanto potrebbe essere presente più di uno stato d'animo. Una pesona potrebbe essere irritabile e depressa, nel qual caso bisogna somministrare entrambi i rimedi. Oppure, se sembrano necessari tre o quattro rimedi, potrebbero essere dati tutti, ed è possibile mescolarli. Inoltre , nel decorso di una malattia, l'umore potrebbe cambiare di volta in volta, ma bisogna sempre assegnare il rimedio che si adatta al momento."

"…Nei casi urgenti le dosi possono essere somministrate ogni pochi minuti fino a che non vi sia un miglioramento; nei casi gravi circa ogni mezz'ora; in quelli di lunga durata ogni due o tre ore o più o meno a seconda delle necessità del paziente.
Nei casi di incoscienza, si inumidiscano frequentemente le labbra. Ogni volta che c'è d
olore, indolenzimento, infiammazione o qualche disturbo localizzato, si dovrebbe applicare in aggiunta una lozione….

….Si versino poche gocce dalla bottiglia del medicinale dentro una scodella di acqua, vi si immerga un pezzo di stoffa e si copra la parte affetta; questa può essere inumidita di tanto in tanto, secondo il necessario. Passarsi la spugna o fare il bagno con acqua nella quale siano state versate gocce dei rimedi potrebbe in certi casi rivelarsi utile….
Da I dodici guaritori e altri rimedi" di Edward Bach



Solitamente si mettono nella boccetta di cura 4 o 5 fiori, ma sta al terapeuta decidere, se in qualche occasione occorrono più fiori. Si cerca comunque di trattare un tema per volta.


Per le persone il cui malanno è legato al fisico
"Poichè in un sintomo che sta continuando da un po' di tempo noi manifestiamo, anche le nostre caratteristiche, i nostri desideri, speranze, idee, simpatie, antipatie e così via . Pertanto tutto ciò che è richiesto è di prender nota di come un paziente è colpito dalla malattia; se c'è depressione, mancanza di speranza di migliorare, paura di peggiorare, irritabilità, desiderio di compagnia, desiderio di stare calmo e solo, e così via; e di scegliere il rimedio o i rimedi adatti per i differenti stati d'animo." Conferenza di Wollingford di Edward Bach



"Per le persone ... che non sono realmente malate nel senso comune della parola
tuttavia hanno sempre ricevuto qualche ingiustizia, forse non seria, ma del tutto sufficiente a rendere la vita a volte una prova e un peso, e quelle che invero sarebbero grate di essere liberate dai propri disturbi. Per lo più hanno cercato diverse vie per essere libere dai loro problemi, ma non sono state capace di trovare una cura. Fra queste vi sono coloro che hanno frequenti maldi testa; altri sono soggetti a forti raffreddori ogni anno; qualcuno soffre di catarro, o di reumatismo, o di indigestione, o tensione oculare, o asma, olieve mal di cuore, insonnia, e così via, di qualsiasi cosa. ... E infine, un'ulteriore categoria: le persone che stanno del tutto bene, forti in salute e tuttavia hanno le loro difficoltà. Il lavoro di tali persone è reso più difficile dall'ansia eccessiva di far bene, oppure si sforzano e si stancano per il troppo entusiasmo; altre hanno paura di sbagliare, immaginandosi non cos' abili quanto gli altri; altre sono incapaci di decidersi su quello che vogliono; altre hanno paura che succederà qualcosa alle persone a loro care; c'è chi teme sempre il peggio, persino senza alcuna ragione; ci sono quelle che sono troppo attive e senza riposo e non sembrano mai in pace; quelle che sono troppo sensibili e schive e nervose, e così via. Tutti questi stati d'animo, sebbene non si possono chiamare malattie, causano infelicità e ansia, tuttavia possono essere corretti e una gioia accresciuta entra nella vita." Conferenza di Wollingford di Edward Bach


I rimedi floreali non sono farmaci e non hanno nessun effetto sull'organismo, perchè agiscono solo a livello vibrazionale e non chimico. I rimedi floreali in nessun modo possono sostituire l'intervento medico e le relative cure prescritte.







Torna ai contenuti